skip to Main Content

Legittimazione, Regolarità e Conformità urbanistica


Legittimazione e conformità urbanistica

Un pò di definizioni …

Ogni immobile, fin dalla sua iniziale realizzazione, può aver subìto una serie di ulteriori trasformazioni, lievi o pesanti che siano.
L’edificio ha quindi una sua storia costruttiva collegata alle pratiche edilizie che dovrebbero corrispondere tra loro.

Spesso può succedere che sull’immobile siano stati fatti interventi edilizi abusivi, cioè in assenza di pratiche oppure in maniera non conforme ai permessi, rompendone la corrispondenza tra documentazione edilizia depositata e lo STATO ATTUALE dell’immobile.

In questi casi il proprietario dell’immobile si trova di fronte a qualche problema di Regolarità edilizia,

 esponendolo a possibili rischi che potrebbero manifestarsi prima, durante o dopo la cessione dell’immobile, anche dopo diversi anni.

Rischi derivanti da compravendita di immobili con abusi edilizi:

  • annullabilità del compromesso; 
  • annullabilità dell’atto notarile di vendita; 
  • perdita consistente di valore dell’immobile; 
  • costi notevoli per regolarizzare l’immobile; 
  • richiesta risarcimento danni dal nuovo proprietario; 
  • ecc. ecc;

Gli stessi rischi possono riguardare anche i potenziali acquirenti dell’immobile o nuovi proprietari, soprattutto quando andranno a loro volta a rivendere l’immobile o a trasformarlo con ristrutturazione.

Legittimazione urbanistica: insieme delle pratiche edilizie richieste per l’immobile e le sue trasformazioni

La LEGITTIMAZIONE URBANISTICA (c.d. stato legittimato) di un immobile corrisponde all’insieme delle pratiche edilizie che hanno portato a legittimare sul piano urbanistico l’edificio e/o delle relative porzioni trasformate con interventi successivi.

In sede di trasferimento e cessione immobiliare come ad esempio compravendite, locazioni, stralci, esecuzioni immobiliari o concessioni di mutuo, consigliamo di verificare la corrispondenza tra lo stato legittimato e lo stato attuale dell’immobile prima di affidarlo alle agenzie immobiliari o di pubblicarne l’annuncio altrove.

Il proprietario dell’immobile deve far verificare prima le condizioni di conformità urbanistica per capirne la commerciabilità.

COMPRAVENDITA CONFORME® si propone di assistere tutte le parti interessate dal trasferimento e cessione immobiliare allo scopo di ridurre i rischi evidenziati dalla presenza di abusi edilizi.

Conformità urbanistica: corrispondenza tra stato attuale e la Legittimazione urbanistica

Si tratta di un criterio non ancora specificato da nessuna normativa italiana; le recenti innovazioni normative in campo edilizio, di compravendita e la giurisprudenza hanno evidenziato sempre più la questione della regolarità edilizia in tutte le tipologie di cessione immobiliare.

COMPRAVENDITA CONFORME® intende privilegiare la verifica della conformità urbanistica negli immobili

Molti franchising e agenzie immobiliari negli ultimi anni si sono concentrati sugli aspetti puramente commerciali; al contrario, COMPRAVENDITA CONFORME® sostiene rimette al centro l’aspetto più importante dell’immobile:

IL VALORE OGGETTIVO

Già, il suo valore in genere è legato alla superficie, localizzazione, finitura, stato di conservazione, eccetera, però spesso non appare prioritario l’aspetto più importante: il suo STATO LEGITTIMO.

infine, una domanda:

COMPRERESTI UN AUTO NON CONFORME AL LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE?

La risposta è no. Non può circolare;           lo stesso dicasi per gli immobili.

Benvenuti su COMPRAVENDITA CONFORME®

Contattaci, e ti potremo assistere in ogni fase.


* campi obbligatori


  Accetto i Termini*



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carlo Pagliai

http://www.studiotecnicopagliai.it/chi-sono/

Back To Top